Spedizioni gratuite a partire da € 69,90
Colesterolo cos'è e come tenerlo sotto controllo

Colesterolo cos'è e come tenerlo sotto controllo

Scritto da : rifraf Scritto: 03/01/2022

Il colesterolo è un principio presente in tutte le cellule del corpo umano, caratterizzato dalla incapacità di sciogliersi nel sangue, motivo per il quale l’organismo ha bisogno di spostarlo da una parte all’altra, grazie al lavoro di proteine trasportatrici, ovvero le lipoproteine, che si dividono in:

  • LDL: sono quelle che spostano il colesterolo dal fegato e lo portano agli organi e ai vasi e per questo afferiscono al colesterolo cattivo.
  • HDL: sono quelle che spostano il colesterolo dagli organi periferici al fegato dal quale viene poi escreto tramite la bile. Fungendo, quindi, da pulitrici vanno a formare il colesterolo buono.

Cosa causa il colesterolo alto?

Avere il colesterolo alto, ovvero soffrire di ipercolesterolemia è generalmente una condizione che consegue a uno stile di vita sedentario associato a una alimentazione squilibrata, fatta di eccessi di cibi calorici e che apportano diversi acidi grassi saturi, come il burro e la carne grassa.

Come tenerlo sotto controllo

Per trattare condizioni di ipercolesterolemia è necessario cambiare il proprio stile di vita o, comunque, agire sulle cause che fanno impennare i valori di colesterolo.

Bisogna quindi passare all’osservazione di una dieta equilibrata, meglio ancora se indicata da un medico nutrizionista, che probabilmente suggerirà una quotidiana assunzione di frutta e verdura di stagione, accostata a una costante idratazione interna (almeno 1,5 litri di acqua su base quotidiana).

Sicuramente si dovranno ridurre le porzioni di uova e formaggi assunti, oltre che di zuccheri e alcol, optando, parallelamente, per i cereali integrali al posto di quelli raffinati, e tenendo sempre presente quanto siano importanti i grassi buoni, come quelli che si trovano nell’olio extravergine d’oliva o il pesce azzurro che possono dare manforte nell’equilibrare il colesterolo in eccesso.

Per tenerlo a bada, è chiaramente importante anche l’attività fisica, da eseguire per almeno 30 minuti al giorno, che tiene alla larga anche tutti i fattori di rischio cardiovascolare, come il sovrappeso, l’obesità e il diabete di tipo 2.

Quando un sano stile di vita non porta ai risultati sperati, prima di rifarsi ai medicinali, il medico potrebbe suggerire l’assunzione di integratori per abbassare il colesterolo, chiaramente esclusivamente da accostare allo stile di vita di cui sopra e solo dopo aver analizzato lo stato di salute del soggetto.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti

Scrivi commento