FLUIMUCIL MUCOLITICO 600 MG 10 BUSTE

FLUIMUCIL MUCOLITICO 600 MG 10 BUSTE


Marca: ZAMBON ITALIA SRL
Disponibilità: In Magazzino
Codice Prodotto: 034936169

Prezzo:
10,20€ 5,60€
Prezzo tasse escluse: 5,09€
Qtà:

Condividi

Fluimucil mucolitico 600 mg

 

Che cos'è

Fluimucil mucolitico è un preparato a base di N-acetilcisteina per la cura della tosse grassa.

 

Quando prenderlo

Adulti
la dose raccomandata è di 1 bustina al giorno, preferibilmente la sera. Il medico può consigliare di modificare la frequenza o la dose delle somministrazioni ma senza superare il dosaggio massimo giornaliero di 600mg. La durata della terapia va da 5 a 10 giorni.he laterali.

 

A cosa serve

Fluimucil Mucolitico 600mg bustine senza zucchero è indicato per il trattamento delle malattie dell’apparato respiratorio caratterizzate da un aumento della produzione di muco denso e viscoso (ipersecrezione densa e vischiosa).

 

Cosa contiene

Fluimucil Mucolitico 600mg bustine senza zucchero contiene il principio attivo N-acetilcisteina, che appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati mucolitici, usati per facilitare l’eliminazione del muco dalle vie respiratorie.
Eccipienti: Aspartame, Aroma arancia, Sorbitolo.

 

Come funziona

Fluimucil Mucolitico 600mg bustine senza zucchero scioglie i depositi di catarro presenti nei bronchi affetti da infezione, causa della tosse grassa, e ne permette una più facile espulsione.

 

Principio attivo

La N-acetilcisteina esercita un’intensa azione mucolitica e fluidificante sul catarro, depolimerizzando i complessi proteici e gli acidi nucleici che lo rendono vischioso; ha inoltre un’azione antiossidante che inibisce i radicali ossidanti e incrementa i meccanismi di difesa delle membrane respiratorie.enuto disodio.

 

Gravdanza e allattamento

Se si è in gravidanza, se si sospetta o si sta pianificando una gravidanza, o se si sta allattando con latte materno, si raccomanda di chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere Fluimucil Mucolitico 600mg bustine senza zucchero.a'.

 

Controindicazioni

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti e ad altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico; controindicato nei bambini di eta' inferiore ai 2 anni; generalmente controindicato in gravidanza e nell'allattamento.

 

Effetti indesiderati

Si riporta di seguito un elenco relativo alla frequenza delle reazioniavverse che si sono manifestate dopo l' assunzione di N-acetilcisteina per via orale. Disturbi del sistema immunitario. Poco comuni: ipersensibilita'; molto rare: shock anafilattico, reazione anafilattica/ anafilattoide. Patologie del sistema nervoso. Poco comuni: cefalea. Patologie dell'orecchio e del labirinto. Poco comuni: tinnito. Patologie cardiache. Poco comuni: tachicardia. Patologie vascolari. Molto rare: emorragia. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche. Rare: broncospasmo, dispnea; non note: ostruzione bronchiale. Patologie gastrointestinali. Poco comuni: vomito, diarrea, stomatite, dolore addominale,nausea; rare: dispepsia. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Poco comuni: orticaria, rash, angioedema, prurito. Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione. Poco comuni: piressia; non note: edema della faccia. Esami diagnostici. Poco comuni: pressione arteriosa ridotta. In rarissimi casi, si e' verificatala comparsa di gravi reazioni cutanee in connessione temporale con l'assunzione di N-acetilcisteina, come la sindrome di Stevens-Johnson e la sindrome di Lyell. Sebbene nella maggior parte dei casi sia stato identificato almeno un altro farmaco sospetto piu' probabilmente coinvolto nella genesi delle suddette sindromi mucocutanee, in caso di alterazioni mucocutanee e' opportuno rivolgersi al proprio medico e l'assunzione di N-acetilcisteina deve essere immediatamente interrotta. Alcunistudi hanno confermato una riduzione dell'aggregazione piastrinica durante l'assunzione di N- acetilcisteina. Il significato clinico di tali evidenze non e' ancora stato definito. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

Scrivi una recensione



Nota: Il codice HTML non è tradotto!


Negativo           Positivo