Spedizioni gratuite a partire da € 69,90
Siamo a gennaio ma non abbassiamo la guardia sulle difese immunitarie

Siamo a gennaio ma non abbassiamo la guardia sulle difese immunitarie

Scritto da : rifraf Scritto: 13/01/2022

Molti di noi, grazie anche all’aiuto del distanziamento e delle mascherine, hanno passato indenni l’autunno e l’inizio dell’inverno, festività comprese, evitando di restare a letto a causa dei malanni di stagione.

Ma il vero freddo, come molti sanno, non è ancora arrrivato, dato che spesso le temperature più basse si registrano proprio verso la fine di gennaio e per tutto il mese di febbraio. Questo significa che si sarà più esposti a sbalzi di temperatura e colpi di freddo, che sono una minaccia per la salute delle nostre difese immunitarie: tutti buoni motivi per rinforzarle, anche perché il Covid-19 e le sue varianti sono ancora in circolo.

Vediamo insieme come non farsi trovare impreparati.

Gli immunostimolanti

I prodotti immunostimolanti sono formulati con principi del tutto naturali e sono molto efficaci nel rinforzare delle nostre difese: si tratta di integratori ricchi di elementi che sostengono le difese immunitarie, aumentando la resistenza dell’organismo alle infezioni, grazie a:

  • Fermenti tindalizzati.

  • Vitamina C, B6, B12 e D.

  • Magnesio, potassio, zinco.

  • Vitamina B2 e manganese utili per arginare i fenomeni di stress ossidativo.

  • Echinacea un ottimo antinfiammatorio naturale, che protegge da virus e batteri.

Cosa mangiare?

È noto il potere della vitamina C contro i malanni di stagione, ma non tutti sanno che è così perché stimola la produzione di interferone, comportandosi da vero e proprio fattore inattivante contro i virus. È, inoltre, efficace per assicurarsi la funzionalità di specifiche cellule del sistema immunitario, quali i linfociti.

È necessario seguire un’alimentazione che sia ricca di principi benefici, come gli omega 3, che si trovano nel salmone, nella frutta secca e nelle uova, senza dimenticare la vitamina D, che il corpo stesso produce quando ci mettiamo al sole, o che possiamo assumere grazie a pesce e funghi (solo se coltivati all’aperto).

Non dimentichiamoci del nostro secondo cervello, ovvero l’intestino, che è popolato da cellule che operano e interagiscono col sistema immunitario. Per mantenerlo in salute è necessario curare il benessere della flora batterica intestinale tramite l’integrazione di probiotici da yogurt, kefir o integratori di bifidobatteri, streptococchi e lactobacilli.

Lo sport che rende più forti

Gli individui che conducono una vita sedentaria sono più esposte alla contrazione dei malanni di stagione, mentre chi esegue un’attività fisica per almeno tre giorni a settimana, anche se moderata e ovviamente rapportata alle proprie capacità, ha un corpo e un metabolismo molto più attivi, il che porta un migliore funzionamento del sistema immunitario. Allo stesso tempo, è importante ricordare che un eccesso di attività può portare a un indebolimento delle difese.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure porre qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Prodotti correlati

Commenti

Scrivi commento