Borse sotto agli occhi: molto più di un inestetismo

Le borse sotto agli occhi sono più di un semplice inestetismo. Esse interessano sia uomini che donne, ma queste ultime ne sono colpite maggiormente. Di solito il disturbo arriva per scarso riposo notturno, ma le cause possono essere molteplici come ipotiroidismo, congiuntivite, pressione alta o problemi al fegato e ai reni. Le borse sotto agli occhi si manifestano con un certo gonfiore che incornicia, appunto, l’occhio. In questa zona i capillari perdono elasticità e le loro pareti rilasciano siero e acqua in quantità che va ad accumularsi tra le cellule di grasso che circondano il bulbo oculare. Va a formarsi, quindi, una sorta di edema simile alla cellulite che rende il grasso fibroso e infiamma la zona provocando, così, il gonfiore che tutti conosciamo.

Differenza tra borse sotto agli occhi e occhiaie

C’è una netta differenza tra borse sotto agli occhi e occhiaie. Se le prime sono accumuli di grasso infiammati, le seconde si manifestano alla palpebra inferiore dell’occhio a causa di accumuli di emosiderina.

I fattori che determinano gonfiore intorno agli occhi sono: età, fumo, stress, alimentazione scorretta, allergie, consumo eccessivo di alcol che favorisce la vasodilatazione, scarso riposo notturno, esposizione ai raggi UV e disturbi dermatologici.

Come attenuare le borse sotto agli occhi?

Attenuare le borse sotto agli occhi è più semplice di quanto si pensi. Prima di tutto è importante bere almeno 2 litri di acqua al giorno, così da favorire il drenaggio dei liquidi e conseguente sgonfiamento della zona. Anche fare sport favorisce la tonicità della pelle, così come gli impacchi di acqua fredda applicati direttamente sulla zona al mattino. Riposare almeno 8 ore a notte, poi, è fondamentale per evitare che gli occhi risentano della stanchezza.

I rimedi da adottare alle borse sotto oculari possono essere sia naturali che farmaceutici:

rimedi naturali: un po’ come per la cellulite, assumere integratori a base di flavonoidi, bromelina, centella asiatica, polifenoli, arancio amaro e rusco. Tutte queste sostanze hanno la capacità di rafforzare le pareti dei capillari e di drenare i liquidi in eccesso

rimedi farmaceutici: sieri e creme saranno i vostri migliori alleati per vincere il gonfiore. I principi attivi contenuti in queste lozioni sono esperidina (che riattiva la microcircolazione), fospidina (stimola la produzione di collagene ed elastina) e glucosamina (favorisce la produzione di acido ialuronico).

In rari casi, lo specialista potrebbe consigliare il ricorso alla chirurgia estetica, debellando definitivamente il problema con un semplice intervento di blefaroplastica inferiore.