Cose importanti da conoscere se si ha il diabete

Si sente spesso parlare di diabete e, quasi sicuramente, si conosce almeno una persona che ne è malata. Questa patologia è molto diffusa, ma spesso non se ne comprendono esattamente le origini. Chi è affetto da diabete vede aumentare le quantità di glicemia nel sangue. Questa sostanza viene sintetizzata tramite l’assunzione di cibo, la cui componente responsabile di tale processo altro non è che lo zucchero. Essa sollecita la produzione di insulina, ormone fondamentale perché stimolante delle cellule atte a prelevare lo zucchero in eccesso nel sangue.

Sono noti due tipi di diabete:

diabete mellito di tipo 1: il corpo non produce insulina

diabete mellito di tipo 2: il corpo non produce insulina o non è in grado di sfruttarla correttamente. Questa è la forma più diffusa.

Da questa malattia non si guarisce, ma si impara a controllarla nel tempo. Basta seguire con dovizia le cure prescritte dal medico, prestando particolare attenzione alla propria alimentazione. Se trascurato, il diabete può portare allo sviluppo di patologie peggiori a danno di reni, nervi, arti, occhi e cuore.

Distinguere il diabete di tipo 1 dal diabete di tipo 2

Esistono due tipologie di diabete, ma come distinguere l’una dall’altra e come fare a capire se si è affetti da questa o quella forma?

• Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune che, nella maggior parte dei casi, deriva da fattori genetici e ambientali. Si diagnostica in giovane età e si manifesta quando le difese dell’organismo reagiscono violentemente alle cellule beta del pancreas. Queste ultime sono atte alla produzione di insulina ma, in questo frangente, vengono distrutte

• Il diabete di tipo 2 si diagnostica in età avanzata ed è legato a fattori genetici e stile di vita. Le abitudini quotidiane non devono essere trascurate perché una cattiva routine, a tavola e non solo, porta ad ammalarsi. Esempi di questo genere sono sedentarietà e peso in eccesso.

Altre cause di diabete sono: assunzione di determinati farmaci, fattori ereditari, tumore al pancreas, fibrosi cistica, pancreatite, malattie ormonali, resistenza all’insulina, ipertiroidismo, etc.

I sintomi che si presentano sono comuni ad entrambe le tipologie di diabete:

• dimagrimento

• sete eccessiva

• affaticamento

• guarigione lenta da tagli e infezioni

• fame eccessiva

• formicolio a mani e piedi

• prurito frequente

• minzione frequente

• disturbi della vista

Alimentazione equilibrata amica dei diabetici

Come anticipato in precedenza, dal diabete non si guarisce ma si impara a conviverci. La soluzione per coloro che soffrono di diabete di tipo 1 è l’iniezione di insulina. Questo perché l’organismo di tali individui non ne produce. Inoltre, è bene curare la propria alimentazione e, nel caso ce ne fosse bisogno, perdere peso in eccesso. Le persone che sono affette da diabete di tipo 2 non devono fare l’iniezione ma, semplicemente, correggere il proprio stile di vita facendo sport e cibandosi in modo adeguato alle proprie condizioni ed esigenze. Se questo non dovesse essere sufficiente, il medico potrebbe prescrivere medicinali per uso orale o, addirittura, ricorrere all’iniezione nel caso in cui la malattia arrivasse ad uno stato avanzato.