Tonsille gonfie e mal di gola: parliamo di tonsillite

Le tonsille sono dei piccoli cuscinetti posti ai lati della gola ed hanno il compito di proteggere l'organismo da batteri e virus che entrano dalle vie respiratorie. In particolar modo, le tonsille sono molto grandi nei bambini e, man mano che il corpo si sviluppa, le tonsille diminuiscono e l’organismo diventa più forte per arginare quelle che sono le infezioni e le varie malattie che ne derivano. Le tonsille, quindi, hanno il compito di proteggere l'organismo.

Cosa succede quando batteri e virus vanno a intaccare la zona? Si innesca, appunto, la tonsillite. Questa condizione porta numerose conseguenze, prima fra tutte il mal di gola.

Tonsillite batterica e tonsillite virale

La tonsillite può avere due responsabili: virus o batteri. Nel caso in cui sono i batteri a prendere il sopravvento, allora si può fare ricorso agli antibiotici. Quando si tratta di forme virali, invece, c'è poco da fare e bisogna solo aspettare che la malattia faccia il suo corso. Al massimo può essere d'aiuto fare ricorso a medicinali che alleviano i sintomi che la tonsillite porta con sé come, appunto, mal di gola, febbre alta e ingrossamento dei linfonodi del collo.

Quando virus e batteri attaccano le tonsille, esse possono reagire in due modi:

fare da filtro: quando questo accade gli agenti patogeni entrano comunque nell'organismo che, a sua volta, è protetto dai globuli bianchi

fare da scudo: in questo caso sono le tonsille a prendersi carico dell’infezione e, quindi, a dare vita ad una tonsillite perché infiammate

Molto spesso sono i virus ad essere responsabili di tale malatia. Tra questi troviamo i rinovirus, virus parainfluenzali, il virus del morbillo, l’adenovirus e, a volte, anche il virus della mononucleosi.

Oggi la tonsillite si guarisce con i medicinali

Un tempo era facile incappare in frequenti interventi di chirurgia per rimuovere le tonsille (tonsillectomia). Ad oggi questa pratica è sempre meno diffusa e viene utilizzata solo quando il soggetto malato fa particolare resistenza alla cura farmacologica. Come accennato in precedenza, se si tratta di virus, l'unica cosa da fare è impiegare medicinali da banco che possano alleviare i sintomi che la tonsillite porta con sé. In caso di batteri, invece, è possibile ricorrere agli antibiotici. Quello più utilizzato è l'Augmentin, ossia penicillina per uso orale. Anche se dopo pochi giorni ci si sente già meglio, la terapia deve essere portata a termine fino alla fine (solitamente dura una decina di giorni) onde evitare che il disturbo si ripresenti.