Spedizioni gratuite a partire da € 69,90
Vincere l'ansia e lo stress curandosi con la natura

Vincere l'ansia e lo stress curandosi con la natura

Scritto da : Farmamia Scritto: 13/09/2021

Ai giorni nostri, è noto quanto stress e ansia possano influire molto sulla salute mentale e fisica dell’essere umano. Il mal di testa da stress è infatti un disturbo molto comune, e arriva anche a impedire l’esecuzione delle più semplici mansioni quotiane.

L’ansia è considerata una vera e propria degenerazione proveniente da stimoli o eventi stressanti, da ritenere come un vero e proprio disturbo se si manifesta in maniera costante, anche se in totale o quasi totale assenza di stimoli.

Curare ansia e stress con la natura

Quando parliamo di cure naturali associate ad ansia e stress, ci riferiamo a tutta una serie di piante e di principi in esse presenti, che possono migliorare la salute dell’organismo e quella mentale in senso molto ampio.

I cosiddetti adattogeni vegetali supportano il corpo in caso di stress, stanchezza, anche nei periodi in cui c’è bisogno di un maggiore lavoro fisico o intellettuale, in quanto incrementano la resistenza alla fatica, regolano le funzioni metaboliche, e corroborano le funzioni cognitive.

Tra esse troviamo il ginseng, un ottimo aiuto per contrastare i disturbi legati allo stress, la rhodiola, l’eleuterococco e la maca delle Ande, che hanno proprietà rivitalizzanti dovute alla presenza in esse di principi ad azione stimolante sulle ghiandole endocrine.

Anche l’astragalo è indicato per contrastare stanchezza, affaticamento ed esaurimento psicofisico, utile anche per migliorare la durata del sonno, in virtù dei suoi effetti rilassanti, che esplicano anche un’azione cardiotonica, capace di ridurre la pressione arteriosa e utile in caso di stress o ansia prolungata.

L'iperico invece è efficace come riequilibrante del tono dell'umore, in quanto argina il riassorbimento di noradrenalina e dopamina che agiscono a supporto dell'organismo nei periodi di maggiore stress.

Lo stress che conduce ad ansia (ma anche a insonnia e depressione) che sia associato a carenze alimentari o eventi di natura psicologica, può essere trattato anche con la griffonia, un antidepressivo naturale che fa salire i livelli di serotonina e regolarizza il ciclo sonno-veglia e utile anche per il controllo della fame nervosa, correlata a stati di stress.

Ci si può rifare anche a erbe sedative calmanti del sistema nervoso, rilassanti della muscolatura e di supporto quando allo stress e all’ansia si associano tensione muscolare e insonnia: la melissa e la passiflora esplicano effetti ansiolitici e antispasmodici, utili in caso di ansia e senso di angoscia. Anche la valeriana riesce a donare una sensazione di rilassamento e anche a indurre il sonno, riducendo il tempo necessario per addormentarsi e migliorandone la qualità: è infatti indicata in tutti i disturbi del sonno e della sfera nervosa correlati allo stress.

L’importanza della luce solare

Alcune persone, all’avvicinarsi dell’autunno, cominciano a essere più soggette ad ansia e stress, in conseguenza alla diminuzione delle ore di luce e all'aumento di quelle di buio, mentre altre vengono influenzate dalla tristezza invernale, correlata sempre a una minore esposizione al sole. Ecco perché è importante esporsi il più possibile alla luce naturale: si tratta di un modo molto efficace per tenere sotto controllo ansia e stress.

Alimenti da evitare

Diversi studi hanno mostrato il legame tra cibo e umore, e sono diversi gli alimenti che possono squilibrare i livelli di serotonina e di altri neurotrasmettitori che aiutano a ridurre lo stress e l’ansia e che vanno quindi evitati:

  • Caffè. Quando si è affetti da ansia o attacchi di panico è importante limitarne al massimo l’assunzione, in quanto provoca il rilascio di cortisolo, l’ormone dello stress che è implicato nell’aumento dei sintomi legati all’ansia (come l’insonnia).
  • Zuccheri raffinati. Può essere un fattore di rischio per l’ansia: secondo gli studi chi assume molto zucchero matura un rischio del 23 percento superiore di sviluppare l’ansia ed altri disturbi mentali rispetto a chi ne consuma di meno.
  • Additivi e cibi lavorati. Gli additivi alimentari, come l’aspartame e lo sciroppo di mais, sono dannosi per la salute, in quanto spesso alterano il microbiota intestinale e favorire uno stato di infiammazione cronica dell’intestino oltre ad avere come effetto l’emergere di disturbi d’ansia.

Prodotti utili

Vitango

Un medicinale di origine vegetale di uso tradizionale indicato per il sollievo temporaneo di sintomi associati a stress, quali fatica, esaurimento e lievi stati d'ansia.

Dormiplant

Un medicinale di origine vegetale a base di estratto secco di radice di Valeriana e di estratto secco della foglia di Melissa, efficace anche per favorire il riposo notturno.

Ansiolev Instant

Di origine vegetale e in formato gocce, si tratta di un integratore alimentare con biancospino, tiglio, passiflora, fiori d’arancio efficace per trattare lo stress e i lievi stati d’ansia.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.

Prodotti correlati

Commenti

Scrivi commento