Dermatite seborroica: come agisce il Malassezia Furfur

La dermatite seborroica è una patologia che interessa cute, viso e condotti uditivi. Essa presuppone untuosità e desquamazione della pelle, cosa che provoca prurito, rossore e forfora. È proprio questo il motivo per cui questa tipologia di dermatite porta forte disagio in chi ne è affetto, soprattutto in presenza di altri. Questo disturbo non porta la caduta dei capelli, come molti credono. Piuttosto è il prurito che porta a grattare la cute e a far si che la cute di diradi. Spesso si può arrivare a contrarre anche l’alopecia seborroica. Il responsabile della comparsa della dermatite seborroica è il fungo Malassezia Furfur che, cibandosi di sebo, ne accelera la produzione facendo si che la pelle appaia untuosa e che si formi la forfora (che a sua volta è un’aggregazione di cellule morte venute fuori dal cuoio capelluto). Quando questo problema affligge i neonati, si parla della famosa crosta lattea.

Stress e ansia come fattori primari di dermatite seborroica

Non solo una componente organica, ma anche fattori come ansia e stress possono influire sulla comparsa della patologia. Tra i fattori scatenanti, troviamo anche:

• sbalzi ormonali

• predisposizione genetica

• scarsa igiene

• utilizzo di prodotti aggressivi come lacche e gel

• fattori climatici

• abitudini errate come toccare spesso i capelli (le mani sono spesso sporche)

• alimentazione errata

Diagnosticare la dermatite seborroica con il test del capello

Diagnosticare la dermatite seborroica è molto semplice: basta sottoporsi a visite ed esami specifici, tra cui il test del capello. Questo può essere effettuato anche in farmacia, dove verrà data una risposta rapida riguardo il problema. Questa patologia non può essere debellata del tutto, ma grazie all’ausilio dei prodotti giusti, può diminuire poco a poco. In farmacia è possibile reperire:

• prodotti a base di cortisone prescrivibili dal medico, nel caso in cui si manifestassero sintomi più gravi e persistenti

• shampoo e lozioni a base di ketoconazolo, zinco e solfuro di selenio che ridimensionano fastidio e prurito, eliminando anche le squame

Diminuire lo stress e alimentarsi in modo corretto sono altri due ottimi rimedi per contrastare questa tipologia di dermatite.